Il Progetto Neve è da anni inserito all’interno delle attività motorie del Centro Sportivo Scolastico nel  PTOF del Liceo “Lombardo Radice” ed è coordinato dal prof. Rocco De Luca.

Quest’anno, il progetto si è svolto dal 18 al 22 febbraio a Camigliatello Silano e vi hanno partecipato 40 alunni di diverse classi accompagnati dal prof. Rocco De Luca e dalle prof.sse Grazia Fisicaro e Fiorella Baldo.

Gli alunni, alcuni dei quali principianti, sono passati rapidamente, dalle “cadute” alle “discese”, grazie all’ impegno dei maestri di sci, Enrico, Emanuele e Paolo della Scuola Sci “Sky and Sea”    che, con il loro continuo impegno e meticoloso lavoro, sono riusciti a motivare i ragazzi e a farli passare da “rovinosi capitomboli” a “strabilianti performance”, suscitando nei giovani la consuetudine all’attività motoria all'aria aperta e di conseguenza educandoli al rispetto dell’ambiente, a superare le difficoltà legate all’ambiente invernale montano (freddo, neve, ghiaccio, paura) non sempre amico; a migliorare le capacità di socializzazione degli allievi nel rispetto degli altri e di se stessi.

La pratica dello sci a livello scolastico ha offerto sollecitazioni didattiche ed educative di indubbio valore, in linea con le direttive del MIUR che attribuiscono “un ruolo di assoluto rilievo alle attività di educazione motoria, fisica e sportiva nella crescita dei giovani, sia per i valori che attraverso le stesse vengono veicolati sia per il ruolo trasversale rivestito nell’ambito delle educazioni”. Il Progetto Neve ha rappresentato un’occasione importante di stimolo e di crescita personale nell’area sociale/affettiva (nuove relazioni interpersonali, autonomia individuale, senso di responsabilità, gestione dei materiali, organizzazione e gestione dei gruppi e delle dinamiche relazionali ed interattive, capacità d’adattamento socio-relazionale in un ambiente diverso) e nell’area cognitivo/motoria (nuovi apprendimenti di tecniche specifiche in relazione all’ambiente naturale e in condizioni desuete; gestione delle proprie capacità, stimolazione e miglioramento delle qualità percettive, coordinative generali e speciali, equilibrio, coordinazione, combinazione motoria e destrezza, stimolazioni delle capacità condizionali).
Il progetto, inoltre, ha favorito da parte degli alunni, che vivono prettamente in una località di mare, la conoscenza più ampia del territorio montano e delle possibilità che esso offre.

I docenti accompagnatori